Apprendistato

A seguito della recente normativa, Officine del Sapere in collaborazione con diversi Enti Accreditati su tutto il territorio nazionale eroga la formazione obbligatoria per gli Apprendisti di base e trasversale.

I Corsi sono Gratuiti nella Regione Lazio?  Si!

“L’apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e alla occupazione dei giovani” (Art.1, comma 1 del TUA 167/2011).

Il contratto d’apprendistato è disciplinato dalla Legge n.78 del 16/5/2014 (Conversione del D.L. 20 n.34 del 20 marzo 2014 (c.d. Jobs Act)

e si declina nelle seguenti tipologie:

  • Apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale (c.d. di primo livello)
  • Apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere (c.d. di secondo livello)
  • Apprendistato di alta formazione e ricerca (c.d. di terzo livello)

Officine da anni si occupa del contratto d’apprendistato, in particolare dell’apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere, affiancando le imprese nell’assolvimento dell’obbligo formativo e offrendo un servizio di consulenza centrato su un’attenta analisi delle esigenze e su un continuo supporto in itinere.

I servizi proposti sono:

  • Raccordo con i consulenti del lavoro e con le aziende per la definizione e la stesura del piano formativo individuale;
  • Servizio di consulenza all’impresa per la strutturazione del percorso formativo in linea con la normativa di riferimento;
  • Analisi preliminare per definire le competenze in ingresso dell’apprendista;
  • Stesura del progetto personalizzato;
  • Servizio di supporto per l’individuazione di eventuali finanziamenti per la formazione;
  • Formazione in aula su moduli base e trasversali;

La Formazione offerta dalla nostra società è la formazione definita e finanziata dalla Regione. Il contributo pubblico copre interamente il costo complessivo di partecipazione dell’apprendista al corso di formazione e quindi l’azienda non avrà nessun onere a proprio carico.
L’offerta formativa della Officine del Sapere in collaborazione con diversi Enti Accreditati su tutto il territorio regionale è realizzata seguendo le indicazioni della Regione Lazio (Avviso Pubblico Regionale) ed è raccolta all’interno del un catalogo regionale, accessibile attraverso la piattaforma informatica SAPP2 (Sistema per la formazione in apprendistato della Regione Lazio).
A conclusione dell’attività formativa verrà rilasciato un attestato di frequenza per tutti gli apprendisti che avranno frequentato almeno l’80% delle ore totali. Gli allievi che avranno frequentato tra il 60% e l’80% delle ore complessive dovranno iscriversi ad un nuovo corso della Officine del Sapere in collaborazione con diversi Enti Accreditati su tutto il territorio regionale per completare le ore mancanti. Per chi invece avrà frequentato meno del 60% delle ore totali dovrà frequentare per intero un nuovo corso.

A chi sono rivolti questi corsi di apprendistato?

I corsi sono rivolti a tutti gli apprendisti che sono stati assunti con contratto di Apprendistato Professionalizzante o Contratto di Mestiere a far data del 25-04-2012 presso le PMI. Possono essere assunti con i suddetti contratti i giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni.
POSSIBILITA’ DI PIANIFICARE SESSIONI DI CORSI IN LINEA CON LE SPECIFICHE ESIGENZE AZIENDALI ANCHE DA EROGARE DIRETTAMENTE PRESSO L’AZIENDA

Leggi di riferimento
• DECRETO LEGISLATIVO 14 settembre 2011 , n. 167
• Delibera Apprendistato Regione Lazio del 3 febbraio 2012 N°41

Sanzioni per il Datore di Lavoro

In caso di inadempimento nell’erogazione della formazione di cui sia esclusivamente responsabile il datore di lavoro, il datore di lavoro e’ tenuto a versare la differenza tra la contribuzione versata e quella dovuta con riferimento al livello di inquadramento contrattuale superiore che sarebbe stato raggiunto dal lavoratore al termine del periodo di apprendistato, maggiorata del 100 per cento, con esclusione di qualsiasi altra sanzione per omessa contribuzione. Qualora a seguito di attivita’ di vigilanza sul contratto di apprendistato in corso di esecuzione emerga un inadempimento nella erogazione della formazione prevista nel piano formativo individuale, il personale ispettivo del Ministero del lavoro e delle politiche sociali adotterà un provvedimento di disposizione, ai sensi dell’articolo 14 del decreto legislativo 23 aprile 2004, n. 124, assegnando un congruo termine al datore di lavoro per adempiere.
Per ogni violazione delle disposizioni contrattuali collettive il datore di lavoro potrà essere punito punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da 100 a 600 euro.
In caso di recidiva la sanzione amministrativa pecuniaria varia da 300 a 1500 euro.

Per maggiori informazioni: contattateci

Per informazioni:

scrivici a info@officinedelsapere.it

oppure telefona allo 07731533366